Legge di Bilancio 2019: aumento delle sanzioni per i datori di lavoro

La legge di Bilancio 2019, art. 1 comma 445, ha aumentato del 20% le sanzioni per:

  • lavoro nero (in mancanza di comunicazione telematica preventiva di assunzione);
  • violazione della normativa in materia di somministrazionedistacco e appalto;
  • violazione della durata massima dell’orario di lavoro (48 ore medie), del riposo giornaliero (11 ore consecutive), del riposo settimanale (un giorno ogni sette, intesi come media in un periodo di 14 giorni), godimento delle ferie annue.

Sono aumentate del 10% le sanzioni per violazione delle norma del Testo Unico in materia di sicurezza del lavoro.

Tali maggiorazioni sono raddoppiate nel caso in cui il datore di lavoro abbia subito sanzioni amministrative o penali per i medesimi illeciti nei tre anni precedenti.